Riscaldamento e climatizzazione

Guida all’acquisto dei migliori ventilatori da soffitta

In una giornata calda, la temperatura nella tua soffitta può raggiungere i 150 ° F o più. Ciò rende difficile raffreddare la tua casa e potrebbe persino danneggiare parti della struttura del tetto. I regolamenti edilizi moderni dicono che devi avere prese d’aria sul tetto, ma sono passive: non fanno nulla per creare il flusso d’aria. È qui che entra in gioco un ventilatore da soffitta, che aspira attivamente l’aria calda.

I ventilatori attici sono una soluzione semplice, popolare ed economica per uno spazio sul tetto surriscaldato. Sono relativamente facili da installare e, una volta montate, queste ventole non richiedono praticamente alcuna manutenzione. Probabilmente ti dimenticherai che è lì.

Ci sono molti diversi modelli di ventole da soffitta tra cui scegliere, quindi CreHome è qui per aiutarti. Abbiamo studiato il mercato e fornito alcuni consigli che possono semplificare la tua decisione di acquisto. Abbiamo anche messo insieme una guida allo shopping per fan della soffitta piena di informazioni per rispondere alle tue domande. Quando sei pronto per l’acquisto, controlla le nostre scelte migliori nell’elenco dei prodotti.

Il vapore delle cucine e dei bagni può accumularsi nella tua soffitta e quell’atmosfera calda e umida fornisce un terreno fertile ideale per la muffa. Un ventilatore da soffitta cambia l’aria regolarmente, quindi l’umidità non ha la possibilità di stabilirsi e fare danni.

Due tipi principali di ventilatore da soffitta

Esistono due dispositivi comunemente chiamati ventilatori “da soffitta”: il ventilatore di tutta la casa e il ventilatore di ventilazione della soffitta. Entrambi servono per il raffreddamento, ma ciò che raffreddano e il modo in cui lo fanno differiscono. Un ventilatore per lo sfiato della soffitta è una decisione di base sì o no. O ne vuoi uno o non lo fai. Con un ventilatore per tutta la casa probabilmente dovrai considerare anche altri elementi di raffreddamento, come ventilatori a soffitto e / o aria condizionata.

Tutta la casa fan

Funzione: Il ventilatore dell’intera casa è progettato per aspirare l’aria attraverso la tua casa, raffreddando e rinfrescando mentre lo fa. Questi ventilatori scaricano nello spazio della soffitta, il che va bene perché muovono aria fresca, non calda. Questi ventilatori abbassano la temperatura anche in soffitta.

Di solito gestisci un intero fan della casa di notte. In climi moderati, questi sono spesso usati al posto dell’aria condizionata, in particolare in combinazione con un ventilatore a soffitto. Nelle zone più calde, vengono spesso utilizzati in combinazione con un condizionatore d’aria.

Questi sono grandi fan – 24 pollici o più di diametro – per due motivi. Innanzitutto, è necessaria una grande ventola per un flusso d’aria sufficiente. In secondo luogo, un grande ventilatore che funziona lentamente è molto più silenzioso di un piccolo ventilatore che lavora sodo e l’ultima cosa che vuoi al centro della tua casa è un ventilatore rumoroso.

Installazione e specifiche: I ventilatori di tutta la casa, per loro natura, sono installati all’interno, nel piano sottotetto (o nel soffitto del piano di sopra) in una posizione centrale della casa. Un pannello a lamelle (a doghe) riduce al minimo l’impatto visivo. Il corpo principale del ventilatore è solitamente in acciaio (galvanizzato è il migliore). Le lame possono essere in acciaio o alluminio. Spesso la ventola è premontata su un telaio in legno, facilitando l’installazione. Il motore aziona il ventilatore tramite una cinghia (solitamente più silenziosa) o un ingranaggio diretto.

Considerazioni: È importante che le finestre siano aperte quando si esegue un ventilatore di tutta la casa, altrimenti si può creare un vuoto che porta a correnti d’aria che possono spegnere le luci pilota su scaldabagni a gas o fornaci. I backdraft possono anche portare in casa il pericoloso monossido di carbonio dagli scaldacqua e dai forni invece di sfiatare all’esterno come di consueto.

I ventilatori di tutta la casa possono essere ottimi per mantenere la tua casa a una temperatura confortevole purché tu prenda in considerazione il modo in cui funzionano in modo più efficiente. Non tutti vogliono che la loro casa sia aperta tutta la notte. Se apri solo le finestre al piano di sopra, l’idea è ancora valida, ma stai riducendo l’efficienza della ventola.

Ventilatori soffitta

Funzione: I ventilatori per soffitta sono anche chiamati ventilatori per soffitta, ventilatori per soffitta e aspiratori per soffitta. Questi ventilatori eliminano regolarmente l’aria calda dalla soffitta per consentire l’ingresso di aria più fresca. Anche nelle torride giornate estive, l’aria fuori dalla tua casa non è neanche lontanamente calda come l’aria intrappolata all’interno della soffitta.

Installazione: Questi ventilatori siedono in un timpano o nella parte inclinata del tetto.

Considerazioni: Un ventilatore di ventilazione da soffitta funziona solo in aria nello spazio del tetto, ma in molti casi può aiutare a raffreddare l’intera casa. Tubi o canaline che attraversano lo spazio del tetto e nel resto della casa possono condurre il calore dalla soffitta. Raffreddando quell’aria, l’effetto di trasferimento è drasticamente ridotto e il tuo condizionatore d’aria non deve lavorare così duramente.

Fattori di ventilatore attico da considerare

Piedi cubi al minuto: La cifra più importante quando si parla di ventilatori da soffitta è i piedi cubi al minuto (cfm), il volume d’aria che il ventilatore muove. Più grande è la casa (per i ventilatori di tutta la casa) o lo spazio della soffitta (per i ventilatori della soffitta), maggiore è la cifra cfm di cui hai bisogno. Alcune ventole sono a doppia velocità, quindi vengono fornite due valutazioni CFM. La potenza del motore (espressa in ampere o potenza) non è un fattore importante fintanto che genera i piedi cubi richiesti al minuto.

Metratura: Alcuni produttori dicono che i loro ventilatori funzionano in spazi fino a 1.000 piedi quadrati o da 2.000 a 3.000 piedi quadrati, ad esempio. È un’altra guida utile, ma non puoi sempre essere sicuro di come l’azienda sia arrivata a quella cifra. I piedi cubi al minuto sono un numero più definito.

Installazione: I ventilatori attici possono essere montati sul tetto o sul timpano. L’installazione del timpano significa che non devi uscire sul tetto. Farai la maggior parte, se non tutto, del lavoro dall’interno della soffitta. Di nuovo, si tratta principalmente di costruzioni in acciaio. I ventilatori da soffitta economici possono essere forniti senza feritoia, quindi probabilmente vorrai aggiungerne uno. Con i ventilatori da soffitta montati sul tetto è particolarmente importante seguire attentamente le istruzioni di installazione. Se sbagli, avrai acqua in casa la prossima volta che pioverà!

Controlli: I fan di tutti i tipi hanno spesso controlli termostatici, anche se potrebbero avere un costo aggiuntivo. Con i ventilatori da soffitta, di solito è su un cavo o un cavo, consentendo di posizionarlo a una certa distanza dalla ventola stessa. Ciò significa che le letture non saranno influenzate dal rapido movimento dell’aria.

Ventilatori solari da soffitta: Ci sono molti ventilatori solari da soffitta disponibili, con l’ovvia attrazione che non costano nulla. Le basi della maggior parte sono simili alle ventole cablate, anche se le migliori sono progettate per sfruttare al massimo l’energia solare disponibile.
Lo svantaggio non è la disponibilità di luce solare: le moderne celle fotovoltaiche fanno buon uso anche di livelli di luce relativamente modesti. Se hai un tetto spesso in ombra, ci sono anche dei ventilatori che ti permettono di montare il pannello energetico da remoto.
Il problema principale è la quantità relativamente bassa di elettricità generata. I ventilatori solari per soffitti hanno generalmente una valutazione CFM molto inferiore rispetto a un modello tradizionale di prezzo simile. se scegli con attenzione, gli svantaggi saranno lievi perché un ventilatore da soffitta è comunque un dispositivo a basso consumo. È importante controllare attentamente le specifiche perché alcuni produttori evitano di fornire cifre CFM.

“I ventilatori da soffitta con trasmissione a cinghia sono generalmente molto più silenziosi dei modelli a trasmissione diretta, sebbene questi ultimi siano spesso più economici”.

Prezzi fan attico

Aspettatevi di pagare tra € 50 e € 400 e oltre per un ventilatore da soffitta, a seconda del tipo e della qualità.

Economico: Troverai ventilatori da soffitta economici con montaggio a timpano tra € 50 e € 75. È probabile che siano piccoli con valutazioni CFM relativamente basse. Le feritoie o le persiane potrebbero non essere incluse (puoi acquistarle separatamente o farne a meno se non ti dispiace l’aspetto).

Fascia media: Ci sono sorprendentemente pochi fan dell’attico che costano tra € 75 e € 200. Quello che troverai sono modelli cablati di alta qualità ma relativamente piccoli o ventilatori solari entry-level.

Costoso: Man mano che la qualità e le dimensioni aumentano, aumentano anche i prezzi. Attico più grande e con specifiche più elevate e ventilatori per tutta la casa, quelli tra 24 e 30 pollici, vanno da € 200 a oltre € 400.

Solare: Al momento, i ventilatori solari da soffitta sono notevolmente più costosi rispetto ai modelli cablati di dimensioni simili. Sebbene queste ventole non utilizzino energia aggiuntiva, sono necessari molti anni per recuperare la differenza di costo. I motivi principali per la scelta di un ventilatore solare sono la facilità di installazione e le considerazioni ambientali.

I ventilatori attici collegati alla tua casa hanno un fabbisogno energetico molto basso. Le ventole di ventilazione possono essere ben al di sotto dei 100 watt al giorno. Anche i fan di tutta la casa lo usano solo due o tre volte.

Suggerimenti

  • Dai un’occhiata ai fan ibridi della soffitta. Ovviamente, i ventilatori solari non funzionano bene di notte! Se vuoi i vantaggi diurni del solare e la possibilità di far funzionare il tuo ventilatore dopo il tramonto, guarda i modelli ibridi. Questi possono passare automaticamente all’elettricità domestica se non viene generata abbastanza energia solare.
  • Calcola accuratamente le dimensioni della ventola. Non ha senso scegliere un ventilatore di ventilazione per tutta la casa o per soffitta troppo piccolo. Spenderai solo un bel po ‘di soldi per un’installazione che non farà il lavoro in modo efficiente. Anche un ventilatore troppo grande può causare problemi. Un flusso d’aria insufficiente attraverso la ventola può causare surriscaldamento o correnti d’aria, che possono influire su altre apparecchiature HVAC o di riscaldamento della casa.
  • I ventilatori di tutta la casa lavorano in modo più efficiente di notte. Quando l’aria esterna è più fresca, dovresti aprire quante più finestre possibile per massimizzare l’aria che viene aspirata attraverso la casa. Quel flusso d’aria aiuta ad abbassare la temperatura dell’intera struttura. Se possibile, fai funzionare il ventilatore tutta la notte. Se hai l’aria condizionata, spegnila o sprecherai energia. Chiudere nuovamente le finestre al mattino per tenere fuori il caldo della giornata.
  • Scegli un ventilatore durevole. I ventilatori per soffitta montati sul tetto (compresi i ventilatori solari per soffitta) devono resistere a tutti i tipi di tempo, quindi è importante che siano ben fatti e durevoli. Alcuni hanno opzioni di colore per le coperture, quindi puoi sceglierne uno che si abbini alla tua copertura del tetto e quindi ridurre l’impatto visivo.

Un ventilatore da soffitta può ridurre il calore nello spazio del tetto di una temperatura compresa tra 40 ° F e 50 ° F. Questo ha un effetto a catena: il tuo condizionatore d’aria non deve lavorare così duramente per mantenere fresca la tua casa, quindi aiuta a ridurre la bolletta dell’elettricità.

FAQ

D. Di quanto grande ho bisogno un ventilatore da soffitta?
UN. Se stai parlando di un fan di tutta la casa, questa è una domanda difficile. Il Dipartimento dell’Energia consiglia un ventilatore abbastanza potente da cambiare l’aria da 30 a 60 volte all’ora, ma prosegue dicendo che dipende dal clima, dalla planimetria e da altri fattori. DOE suggerisce di consultare un professionista.

Con i fan della soffitta, quanto segue funziona come una guida approssimativa (sebbene non tutti gli esperti siano d’accordo su calcoli precisi). I produttori di solito forniscono cifre e ci sono diversi calcolatori online, quindi controllare due o tre fonti ti darà una buona idea. L’ingegnere che abbiamo consultato ha utilizzato quanto segue: Calcola quanto è grande lo spazio in piedi cubi (il volume) e moltiplicalo per 0,6 (alcuni ingegneri HVAC suggeriscono 0,7). Se hai 1.200 piedi cubi di soffitta, il calcolo è 1.200 x 0,6 = 720. Avresti bisogno di un ventilatore da soffitta valutato a circa 720 cfm.

D. Ho letto che lo sfiato è importante. È vero?
UN. Un ventilatore da soffitta utilizzato per lo sfiato spinge l’aria calda fuori dallo spazio del tetto, quindi se non viene sostituito dall’esterno, si ottiene la depressurizzazione. Questo può aspirare aria fresca dalle stanze sottostanti, non quello che vuoi affatto. Per evitare ciò è necessaria un’adeguata ventilazione nei frontoni e / o negli intradossi. Il rapporto consigliato è di un piede quadrato di sfiato per 300 cfm di capacità del ventilatore.

Se hai prese d’aria, è importante dove installi la ventola della soffitta. Se è troppo vicino alla linea della cresta, potrebbe formare un anello, trascinando di nuovo l’aria calda espulsa. È anche possibile che attiri l’acqua quando piove. Di conseguenza, i ventilatori dovrebbero essere almeno sei piedi sotto la cresta.

D. Posso montare io stesso un ventilatore da soffitta?
UN. Se sei un fai-da-te competente, montare un ventilatore da soffitta non è un lavoro complicato. I ventilatori solari da soffitta non richiedono collegamenti elettrici. I ventilatori frontali hanno il vantaggio di non dover salire sul tetto per montarli. I ventilatori montati sul tetto e per tutta la casa sono più complessi.

È sempre una buona idea chiedere aiuto a un amico. Non solo un paio di mani in più semplifica il lavoro, ma un paio di occhi in più aiuta anche a non perdere nulla. Tuttavia, in caso di dubbi, è sempre meglio rivolgersi a un professionista adeguatamente qualificato. L’ultima cosa che vuoi fare è commettere un errore costoso o potenzialmente pericoloso.

Vedi anche

Menu