Riscaldamento e climatizzazione

Guida all’acquisto per i migliori riscaldatori a parete

Stai cercando un modo conveniente per fornire calore extra a casa tua? Alcune famiglie fanno affidamento su una stufa a parete per il riscaldamento supplementare. I riscaldatori a parete offrono diversi importanti vantaggi. Quando l’aria è fredda, puoi riscaldare una singola stanza piuttosto che aumentare il calore per l’intera casa. Il calore è quasi istantaneo, mentre il riscaldamento a pavimento e i sistemi HVAC richiedono tempo per riscaldarsi. E, naturalmente, una stufa a parete non consuma spazio prezioso.

La maggior parte dei riscaldatori a parete dispone di un termostato integrato che puoi utilizzare per regolare con precisione il calore nella stanza o nelle stanze di tua scelta. I bagni e le camere da letto sono luoghi comuni. Quindi come lavorano? All’interno dell’involucro del riscaldatore a parete è presente un elemento riscaldante. Non appena premi l’interruttore, ottieni calore. Per diffondere il calore nella stanza il più rapidamente possibile, è incluso un ventilatore. Il ventilatore soffia aria fredda attraverso l’elemento e aria calda nella stanza.

I riscaldatori a parete sono semplici, affidabili e veloci. Tenere presenti le seguenti considerazioni quando si seleziona uno.

Un riscaldatore a parete incassato ha un impatto meno fisico in una stanza, ma è un dispositivo molto più permanente. Una stufa a parete a montaggio superficiale con alimentazione plug-in può essere spostata facilmente, lasciando solo alcuni piccoli fori da rattoppare.

Considerazioni sul riscaldatore a parete

Prima di effettuare l’acquisto, devi decidere come montare la stufa a parete: sarà un elettrodomestico da incasso o da parete? Inoltre, ti consigliamo di decidere come alimentare il tuo riscaldatore a parete, tramite cablaggio o elettricità plug-in.

Riscaldatori a parete da incasso e da parete

I riscaldatori a parete sono generalmente dimensionati per adattarsi alle fessure standard nella struttura delle pareti divisorie, quindi l’installazione è relativamente facile. Detto questo, un riscaldatore da incasso richiede di fare un buco nel muro se non ce n’è già uno. Se questa idea non ti piace, scegli una stufa a parete a plafone, che richiede solo poche viti di fissaggio.

Alcuni modelli da incasso offrono la possibilità di montaggio su superficie, sebbene potrebbe essere necessario hardware aggiuntivo. Tuttavia, non siamo in grado di capire perché vorresti farlo. È meglio, a nostro avviso, acquistare un modello progettato per il montaggio a superficie in primo luogo se è quello che vuoi.

Cablaggio vs presa a muro

I riscaldatori da incasso sono invariabilmente cablati. Alcune persone hanno le capacità per farlo da sole, ma è sempre consigliabile chiamare un elettricista qualificato. I modelli a montaggio superficiale di solito, anche se non sempre, si collegano a una presa conveniente.

Caratteristiche del riscaldatore a parete

Termostato incorporato: La maggior parte dei riscaldatori a parete dispone di termostati incorporati. Lo svantaggio è che alcuni misurano la temperatura dell’unità stessa, quindi se sono montati troppo vicino a un’estremità di una stanza grande, potrebbe essere necessario impostarli più in alto del previsto per riscaldare l’altra estremità. Montare la stufa a muro vicino al centro della stanza può aiutare a combattere questo problema.

Controlli boost: I controlli Boost sono disponibili su alcuni modelli, consentendo di utilizzare il massimo calore per un periodo di tempo predeterminato. Trascorso tale tempo, il riscaldatore si assesta ad una temperatura impostata dal termostato.

Controllo della temperatura: Il controllo della temperatura è solitamente una questione di “più caldo” o “più freddo” piuttosto che di un valore di grado preciso, sebbene alcune unità digitali offrano questo livello di precisione.

Impostazione del gelo: È possibile utilizzare un’impostazione antigelo per ridurre al minimo il consumo di energia, assicurandosi che la stanza non scenda mai sotto lo zero.

Prezzi del riscaldatore a parete

Come abbiamo visto, non c’è molta complessità con i riscaldatori a parete, quindi i prezzi tendono a riflettere la qualità della produzione, la potenza e i pochi extra possibili.

La maggior parte dei riscaldatori a parete più economici che consigliamo di cadere nel € 60 a € 100 gamma. Troverai una varietà di potenze, da 750 W a 1.500 W, in grado di fornire una soluzione di riscaldamento economica.

Sebbene molti design rimangano piuttosto semplici, non si paga davvero un premio per quelli che sono più attraenti. I modelli da 2.000 W di produttori rispettati lo sono circa € 150e i modelli più potenti da 4.000 W. raramente superiore a € 250.

Suggerimenti

  • Fai attenzione a non mettere oggetti troppo vicini alla tua stufa a muro. Gli oggetti circostanti possono diventare molto caldi se si trovano nel percorso dell’aria calda. Prendi nota della zona sicura suggerita dal produttore e tieni presente che se posizioni gli oggetti troppo vicini, c’è il rischio di incendio.
  • Se stai installando una stufa a muro cablata, assicurati assolutamente di sapere cosa stai facendo. Se non ti senti a tuo agio con le istruzioni, chiama un professionista adeguatamente qualificato.
  • Se stai acquistando una stufa a muro plug-in, pensa di aggiungere un timer plug-in. È quindi possibile impostare la stufa in modo che si accenda prima di tornare a casa, prima di alzarsi la mattina o ogni volta che si desidera impostarla.

Altri prodotti che abbiamo considerato

Il riscaldatore a parete a infrarossi Heatstorm Deluxe adotta un approccio interessante, fornendo 1.000 W di uscita, un display digitale della temperatura e un telecomando. È un’unità plug-in che può nascondere il cavo ordinatamente in modo che sembri cablato. Se hai uno spazio relativamente ampio da riscaldare, ad esempio un’officina o un ufficio a casa sopra il garage, il riscaldatore a parete commerciale Dimplex RFI840D21 4000W potrebbe adattarsi al conto. Proviene da un produttore rispettato ed è silenzioso ed efficiente. La gamma ha opzioni di alimentazione da 1.500 W a 4.800 W.

Prima di effettuare l’acquisto, non dimenticare di controllare il livello del suono. I ventilatori in alcuni riscaldatori a parete più economici possono essere sorprendentemente rumorosi.

FAQ

D. Come faccio a sapere di quale dimensione ho bisogno del riscaldatore a parete?
UN. Questa è una domanda difficile, perché dipende da quanto è ben isolata la tua stanza e da quanto sia efficiente la stufa. I sistemi HVAC generalmente utilizzano le classificazioni BTU (British Thermal Unit), ma sfortunatamente, pochi produttori di riscaldatori a parete forniscono cifre. I produttori spesso formulano le proprie raccomandazioni. Un particolare riscaldatore a parete potrebbe riscaldare una superficie di 100 piedi quadrati. stanza, per esempio.

Dopo aver esaminato numerosi prodotti, abbiamo riscontrato che la maggior parte dei riscaldatori a parete varia da 750 W a 2.000 W. Se prendi una media delle cifre fornite, ottieni quanto segue:

  • 750 W può riscaldare una stanza da 50 a 100 piedi quadrati.
  • 1.000 W possono riscaldare una stanza da 100 a 125 piedi quadrati.
  • 1.500 W possono riscaldare una stanza da 120 a 170 piedi quadrati.
  • 2.000 W può riscaldare una stanza di 60-240 piedi quadrati.

C’è molta incoerenza in queste cifre e non forniscono una progressione lineare. Questo è un riflesso di come i diversi produttori valutano le loro apparecchiature e, come spesso dicono in caratteri piccoli, dovrebbe essere usato solo come guida.

Oltre alle dimensioni della stanza, è una buona idea tenere in considerazione il prezzo. Se sei intrappolato tra due taglie e puoi permetterti il ​​modello più potente, è quello che sceglieremmo.

D. I riscaldatori a parete sono costosi da gestire?
UN. Si può affermare che i riscaldatori a parete non sono efficienti come HVAC di tutta la casa o riscaldamento a pavimento. Inoltre, non forniscono il calore residuo dei termosifoni; non appena è spento, una stufa a parete smette di erogare calore.

Tuttavia, come soluzione per riscaldare spazi modesti, questa opzione è difficile da battere. Gli stessi riscaldatori a parete sono relativamente economici da acquistare e installare. Un riscaldatore a parete con un termostato integrato aiuta a risparmiare energia e altre funzioni (come timer e altri dispositivi di controllo) possono essere collegate. Ti piace la possibilità di riscaldare una o due stanze piuttosto che l’intera casa – e questo ti farà risparmiare denaro.

D. Qual è la differenza tra un riscaldatore radiante e un riscaldatore a convezione?
UN. I riscaldatori radianti riscaldano gli oggetti, comprese le persone, mentre i riscaldatori a convezione riscaldano l’aria. Ad esempio, una stufa da esterno che funziona con il calore radiante è una buona idea perché se ci stai vicino, è come riscaldarti davanti a un caminetto. Ma il calore radiante non è un buon modo per riscaldare uno spazio chiuso, perché se c’è una sedia tra te e la fonte di calore, la sedia assorbirà gran parte del calore.

Quasi tutti i riscaldatori a parete utilizzano il calore per convezione per riscaldare l’intera stanza in modo uniforme. Non ci sono punti freddi. L’effetto di convezione non richiede assolutamente un ventilatore, anche se un ventilatore può aiutare ad accelerare la circolazione dell’aria e quindi a riscaldare la stanza più rapidamente.

Vedi anche

Menu