Cucina

Migliori disidratatori: guida all’acquisto

Ogni volta che conservi o conservi cibo fresco, perderai alcuni nutrienti. Ecco perché mangiare cibi freschi è consigliato da tanti nutrizionisti. Ma un disidratatore può essere uno dei migliori compromessi disponibili. A seconda del processo e della temperatura utilizzati, è possibile conservare il cibo per periodi di tempo impressionanti con solo una minima perdita di alcuni nutrienti.

Un disidratatore a scatola offre calore e flessibilità più costanti rispetto al disidratatore impilato a prezzo inferiore. In genere, un disidratatore con una ventola e un riscaldatore montati sul retro è meglio di un montaggio superiore o inferiore. Assicurati che l’intervallo di temperatura sia appropriato per le tue esigenze e cerca un modello con un timer che offra anche un riscaldamento variabile durante tutto il processo di disidratazione per ottenere i migliori risultati.

Se sei pronto per l’acquisto, considera uno dei nostri modelli evidenziati poiché ciascuno è stato valutato e trovato superiore a molti altri disidratatori disponibili. Se desideri maggiori informazioni e alcuni suggerimenti per la disidratazione, continua a leggere per una solida educazione sull’argomento.

Perché acquistare un disidratatore?

Se sei ancora indeciso se acquistare o meno un disidratatore, ecco alcuni motivi per cui pensiamo che siano utili elettrodomestici da cucina.

  • Disidratare il cibo è un ottimo modo per conservare i prodotti che altrimenti si deteriorerebbero prima di usarli.
  • Puoi preparare i tuoi snack, come la frutta secca, per molto meno denaro di quanto ti costerebbero al supermercato.
  • La disidratazione è perfetta per le persone che vogliono iniziare a mangiare più cibi crudi.
  • Gli alimenti preparati in un disidratatore tendono ad essere sani, quindi questi apparecchi possono aiutarti a migliorare la tua dieta.
  • Possono creare cibi leggeri perfetti per il campeggio o l’escursionismo e puoi persino reidratare gli alimenti essiccati in un disidratatore.

“Stai cercando di seguire una dieta cruda? Non impostare il disidratatore a una temperatura superiore a 104 ° F – questo è il limite di temperatura per il cibo crudo.”

Considerazioni per la scelta di un disidratatore

Tipi di disidratatori

Sul mercato sono presenti due tipi principali di disidratatori: modelli impilati e box (o “telaio rigido”).

Impilati

Gli essiccatori impilati sono composti da più vassoi o cesti impilabili, con lati aperti. La ventola e gli elementi riscaldanti sono in alto e in basso. A causa del posizionamento della ventola e dei lati aperti, la temperatura non è sempre costante e può essere più difficile da controllare. Tuttavia, queste unità sono spesso più economiche dei modelli in scatola e occupano meno spazio.

Scatola

I disidratatori a cassetta hanno un telaio rigido con fondo e fianchi (e talvolta uno sportello sul davanti) in cui far scorrere i vassoi. Dato che puoi scegliere il posizionamento del vassoio, puoi regolare lo spazio tra i vassoi, rendendolo più versatile: sei in grado di disidratare i pezzi di cibo più alti.

Alcune persone usano persino i loro essiccatori a scatola per fare lievitare l’impasto.

I disidratatori a scatola tendono ad avere ventole ed elementi riscaldanti sul retro dell’unità, che mantiene una temperatura più costante e aiuta a disidratare il cibo su tutti i vassoi in modo più uniforme.

Dimensioni e capacità del vassoio

Gli essiccatori sono disponibili in diverse forme e dimensioni.

Dato che devi trovare un posto dove metterlo mentre è in uso e un posto dove conservarlo, queste specifiche potrebbero influire sulla tua decisione.

Gli essiccatori impilabili (o su rack) ti fanno risparmiare più spazio, ovviamente, ma vale la pena esaminare le dimensioni e la capacità dei vassoi di tutti i concorrenti.

Come usare un disidratatore

Metodo di essiccazione

Gli essiccatori alimentari domestici utilizzano sistemi di convezione o ventilatori, ma non ce ne sono due uguali. (Fattori come il punto in cui è montata la ventola possono avere un effetto considerevole sull’efficienza di asciugatura.)

Non esiste una scelta giusta o sbagliata quando si tratta di metodo di asciugatura, ma alcune unità sono più veloci ed efficaci di altre.

Di norma, quelli con ventole e riscaldatori montati sul retro disidratano il cibo in modo più efficace rispetto a quelli con ventole e riscaldatori in alto o in basso.

Temperatura

Tutti gli essiccatori possono essere impostati a una gamma di temperature, poiché tutti i lavori di essiccazione hanno requisiti di calore leggermente diversi, ma la temperatura minima e massima varia tra i modelli.

Pertanto, se stai acquistando un disidratatore con un lavoro particolare in mente, assicurati che il suo intervallo di temperatura soddisfi le tue esigenze.

Alcuni modelli di fascia alta hanno anche cicli a temperatura variabile per favorire un’asciugatura completa. Ciò significa che puoi semplicemente “impostare e dimenticare” invece di dover modificare manualmente la temperatura in vari punti durante il processo di asciugatura.

Timer

Non tutti gli essiccatori dispongono di timer, ma è una funzione estremamente utile.

I cicli di asciugatura richiedono spesso da otto a dodici ore per essere completati e talvolta sono anche più lunghi. A meno che non pianifichi con estrema attenzione, non c’è alcuna garanzia che sarai a casa – o sveglio – quando il ciclo sarà completo.

Suggerimenti

Migliora il tuo gioco disidratante con i seguenti suggerimenti.

  • Non disidratare cibi dolci e salati allo stesso tempo. L’aria circola intorno all’unità durante l’asciugatura, quindi è possibile che il sapore si mescoli, soprattutto quando si disidratano cibi piccanti.
  • Assicurati di tagliare gli alimenti in pezzi o fette uguali in modo che siano tutti pronti nello stesso momento: i pezzi più grandi impiegano più tempo ad asciugarsi.
  • Non lasciare che il cibo si sovrapponga ai vassoi o i pezzi non si asciugheranno in modo uniforme.
  • Non asciugare mai frutta ammuffita. A causa delle basse temperature coinvolte nell’essiccazione del cibo, il processo di disidratazione non ucciderà nessuna delle spore della muffa.
  • Puoi acquistare vassoi speciali per fare pelli di frutta in un disidratatore, anche se con alcuni modelli puoi semplicemente rivestire un vassoio normale con carta oleata.
  • Frutta e verdura disidratate che non sono più sicure da mangiare avranno muffe visibili sulla superficie. Se non c’è muffa, va comunque bene.
  • Se vuoi fare la carne secca nel tuo disidratatore, assicurati che possa raggiungere temperature di almeno 160 ° F.

I disidratatori a scatola tendono a dare i risultati più coerenti, ma occupano anche più spazio sul bancone.

Prezzo

Gli essiccatori possono essere trovati in una gamma di prezzi per tutte le tasche. In definitiva, tendi a ottenere ciò per cui paghi, con i modelli più economici meno efficaci.

Disidratatori di base

Puoi trovare disidratatori impilati di base per un minimo di € 30 a € 60. In questa fascia di prezzo, è una borsa mista. Puoi trovare una manciata di modelli decenti, ma non rivaleggiano con le unità di fascia alta.

Disidratatori di fascia media

I disidratatori di fascia media costano tra € 70 e € 100. All’estremità più alta di questa fascia di prezzo, puoi iniziare a trovare disidratatori a scatola, che tendono ad essere più efficaci.

Disidratatori di fascia alta

Gli essiccatori a scatola di fascia alta costano tra € 100 e € 300. Puoi trovare modelli eccellenti più vicini al segno di € 100, ma se prevedi di disidratare il cibo spesso e hai il budget, vale la pena spendere di più per una delle unità migliori.

Puoi disidratare il cibo congelato, così come quello fresco, ma il processo richiederà un po ‘più di tempo.

FAQ

D. Come devo conservare il cibo disidratato?
UN. Se non conservi correttamente il cibo disidratato, puoi assorbire l’umidità dall’aria e alla fine reidratarsi. Tienilo in un contenitore ermetico, idealmente con dentro anche un assorbitore di umidità per alimenti.

D. Quanto durano frutta e verdura essiccate?
UN. Se conservati correttamente, frutta e verdura essiccate nel disidratatore dovrebbero durare almeno un anno.

D. A quale temperatura devo disidratare il cibo e per quanto tempo?
UN. Questo varia a seconda di cosa stai disidratando e quanto sono grandi i pezzi. Mentre ti stai abituando ad asciugare il cibo, ti consigliamo di seguire attentamente le ricette per ottenere la giusta temperatura e tempo.

Vedi anche

Menu