Cucina

Migliori sistemi di osmosi inversa: guida all’acquisto

Assetato molto? Ha senso. L’acqua è una parte importante della nostra vita, soprattutto perché costituisce dal 50% al 60% del corpo umano adulto. Quando ti senti disidratato, prendere un bicchiere d’acqua è una soluzione rapida per placare la sete, o no? Per alcuni, l’acqua del rubinetto non è la soluzione più allettante, quindi vengono prese in considerazione acqua in bottiglia, acqua filtrata e altre alternative. Grazie alla crescente popolarità dei sistemi di osmosi inversa, la necessità di indovinare che il bicchiere di acqua del rubinetto scompare.

I sistemi di osmosi inversa filtrano impurità e contaminanti dall’acqua del rubinetto. Sono installati sotto il lavello della cucina e si collegano a un rubinetto dedicato separato. Non solo possono catturare i contaminanti persi dalla filtrazione dell’acqua comunale, ma possono anche ridurre i residui estratti dai tubi domestici sulla strada per il rubinetto. Questa semplice soluzione riduce anche l’uso di acqua in bottiglia, nonché il tempo di attesa prima che l’acqua passi attraverso le brocche di filtrazione.

Se stai cercando una soluzione economica, sana e verde per l’acqua potabile, un sistema di osmosi inversa è un investimento utile. Abbiamo esaminato le caratteristiche ei vantaggi di diversi modelli per rendere la tua scelta più chiara.

L’acqua ha un sapore diverso con un sistema di osmosi inversa. Potrai apprezzare i sapori del caffè e del tè in forme più pure.

Considerazioni chiave

Dimensioni del sistema

Un sistema di osmosi inversa è composto da un serbatoio, filtri e tubi. Occupa uno spazio considerevole in uno spazio già limitato sotto il lavello. Alcuni modelli compatti possono essere accuratamente bordati contro una parete laterale; altri hanno molta circonferenza e monopolizzano l’area. In media, i sistemi di osmosi inversa occupano un po ‘più di spazio di una brocca da un gallone di latte.

Filtra i costi

È un investimento a lungo termine acquistare un sistema a osmosi inversa, quindi si prevede che la manutenzione, come la sostituzione dei filtri, sarà una spesa continua. Poiché i modelli variano per numero di stadi e metodi di filtraggio, alcuni richiedono più filtri di altri. Variano anche nella frequenza dei cambiamenti, poiché alcuni durano più a lungo di altri.

Parti di ricambio

I sistemi a osmosi inversa sono articoli che richiedono poca manutenzione, ma occasionalmente necessitano di parti sostituite. I tubi della rondella sono i pezzi più comuni da sostituire ad un certo punto. Alcuni sistemi hanno pezzi in plastica, come rondelle e dispositivi di fissaggio, che si consiglia di sostituire con versioni in metallo.

Bene o acqua settica

I sistemi di osmosi inversa sono efficienti nelle case con acqua settica, anche se non sono sempre consigliati se si dispone di acqua di pozzo. Alcuni produttori sono franchi e affermano che il sistema non è progettato per l’uso di acqua di pozzo o offrono modifiche al sistema per adattarlo. Altri produttori pubblicizzano la capacità del loro prodotto di accogliere entrambi i tipi di acqua come vantaggio.

Galloni al giorno

La quantità di acqua che un sistema di osmosi inversa emette al giorno viene misurata in galloni al giorno, o GPD. Il sistema tipico emette 50 GPD, anche se alcuni possono raggiungere i 100 GPD. Tieni presente che il GPD di un prodotto è una media o un’approssimazione.

Acquista filtri di ricambio quando acquisti il ​​tuo sistema di osmosi inversa. In questo modo, ne avrai un po ‘a portata di mano quando è il momento di cambiare il filtro.

Caratteristiche

Filtrazione a fasi

  • Numero di fasi: I sistemi di osmosi inversa rimuovono gli inquinanti attraverso diverse fasi per un rigoroso processo di pulizia e purificazione. Il numero di fasi varia da tre a 10, con cinque fasi che rappresentano la quantità più popolare. Il prezzo del modello non influisce realmente sul numero di stadi, quindi ci sono alcuni sistemi costosi che hanno cinque stadi. In effetti, alcuni modelli indicano di avere cinque fasi consolidate ed efficienti invece di estendere il processo con altre.
  • Ripartizione della fase: Indipendentemente dal numero di fasi di un sistema, tendono tutte a condividere lo stesso tipo di progressione ciclica. Le prime fasi di filtrazione rimuovono i contaminanti più grandi, mentre le fasi successive si concentrano su quelle più piccole.

Filtrazione mirata

I sistemi a osmosi inversa sono progettati per filtrare il maggior numero possibile di contaminanti e ce ne sono migliaia là fuori. La filtrazione standard su tutta la linea mira a particelle più grandi (si pensi a quelle visibili) come sporco, sabbia e sedimenti. Per quanto riguarda gli altri tipi di filtri dedicati, ci sono una varietà di combinazioni. Alcuni sistemi includono anche più di uno dello stesso tipo di filtro. Questo crea ridondanza per un’acqua più pulita in generale o prende di mira particelle diverse tra gli stadi.

  • Filtri a sedimenti: Sporcizia, sabbia e sedimenti sono tra le particelle più grandi nell’acqua. Oltre ad essere essi stessi inquinanti, attirano altre particelle nocive. Di conseguenza, sono solitamente presi di mira nella prima fase dei sistemi di osmosi inversa.
  • Filtri al carbone: Questi filtri prendono di mira inquinanti organici, ruggine, pesticidi, fanghi e altri residui. Riducono anche i livelli chimici, inclusi cloro e fluoro. Alcune sostanze chimiche possono causare un odore o un sapore metallico nell’acqua, quindi questi filtri sono fondamentali per il processo di osmosi inversa.
  • Filtri UV: La luce ultravioletta (UV) funge da disinfettante e sterilizzatore a livello microbico. È il filtro principale che prende di mira batteri e virus che si deteriorano nell’acqua, poiché sono resistenti e non rispondono agli altri filtri.
  • Remineralizzazione / filtro alcalino: I sistemi di osmosi inversa hanno processi di filtrazione intensi, quindi a volte i minerali buoni vengono filtrati con le impurità. Questo filtro aiuta a ripristinare e bilanciare il pH a livelli ottimali aggiungendoli nuovamente. Alcune persone dicono che i modelli senza questo filtro hanno acqua che è in qualche modo insapore, quindi è un’opzione desiderabile.

Rubinetto standard

Un rubinetto dedicato è un’inclusione di base nei sistemi di osmosi inversa. Di solito sono più sottili e più piccoli di un rubinetto principale, poiché vengono erogate piccole quantità di acqua alla volta. Questi rubinetti sono piuttosto alti con colli ricurvi per essere fuori dal traffico del lavandino della cucina. In alcuni modelli, la base ruota, ma altri possono essere fissi. In sistemi più costosi, a prezzo di pacchetto, i rubinetti tendono ad essere esteticamente più attraenti con alcune opzioni di colore o finitura.

Frutta e verdura ricevono un lavaggio più pulito e completo con sistemi di osmosi inversa.

Prezzi del sistema di osmosi inversa

Costo dei sistemi di osmosi inversa tra € 150 e € 600, con il prezzo più popolare tra € 200 e € 400. Questi sistemi di fascia media offrono da cinque a dieci fasi di purificazione e filtrazione. Alcuni sono dotati di rubinetti più elaborati, filtri di ricambio o kit di manutenzione, che si aggiungono al prezzo.

Per i sistemi agli estremi opposti dello spettro, il prezzo ruota attorno alla sofisticazione del palco e alla qualità dei componenti. I meno costosi in giro € 150 attenersi a cinque fasi con rubinetti molto modesti, alcuni dei quali fragili. Hanno anche un design più rudimentale e sono meno compatti di altri. Nella fascia alta, spingendo più vicino al € 600 mark and up, i componenti sono realizzati con una qualità notevolmente migliore. Non tutti hanno sistemi a 10 stadi, sebbene siano più efficienti e possano filtrare in stadi consolidati rispetto a quelli isolati visti nei modelli di fascia media.

Suggerimenti

  • Stabilisci un programma di manutenzione. I sistemi a osmosi inversa richiedono pulizia e manutenzione, come spiegato nelle loro guide per l’utente. Imposta una pianificazione sul telefono o sul calendario per tenerti aggiornato in modo che il tuo sistema rimanga in buone condizioni di lavoro.
  • Verifica il pH della tua acqua. Confronta il pH dell’acqua tra il tuo sistema di osmosi inversa e il rubinetto normale con il test del pH. Ottieni una lettura accurata e controlla i livelli regolarmente per monitorare l’efficacia del tuo sistema.
  • Preparare gli strumenti necessari prima dell’installazione. Poiché alcuni sistemi a osmosi inversa sono fai-da-te, controlla la guida all’installazione per vedere quali strumenti ti servono. Trapani elettrici e chiavi inglesi sono alcuni strumenti comunemente richiesti. Anche il nastro idraulico e le rondelle di ricambio possono essere utili da avere a portata di mano.
  • Chiedi l’aiuto di qualcuno. Anche se i sistemi a osmosi inversa sono caratterizzati da una facile installazione fai-da-te, alcuni passaggi potrebbero essere completati in modo più efficiente con un altro paio di mani.
  • Libera lo spazio sotto il lavandino. I sistemi di osmosi inversa occupano una quantità ragionevole di spazio, quindi elimina gli elementi non necessari. È anche una grande opportunità per dare allo spazio una pulizia profonda o una nuova applicazione del rivestimento dell’armadio.
  • Verificare la presenza di perdite. Tratta il tuo sistema di osmosi inversa con la stessa, o meglio, vigilanza di altri impianti idraulici e domestici. È facile risolvere le perdite se vengono rilevate in anticipo e, a volte, è semplice come sostituire una lavatrice o un tubo.

Altri prodotti che abbiamo considerato

Se armeggiare con il lavandino e l’impianto idraulico è fuori discussione, il sistema di purificazione del filtro dell’acqua da banco Aquatru con l’esclusiva tecnologia a osmosi inversa ultra a 4 stadi è un’opzione giusta. Non ci sono problemi con l’installazione e puoi trasportarlo facilmente in altre stanze. Tuttavia, purifica solo un gallone alla volta, quindi potrebbe essere il migliore per le piccole famiglie o un cubicolo dell’ufficio.

Il sistema di filtrazione dell’acqua ad osmosi inversa Aquasure Premier Advanced 75GPD con filtro dell’acqua a cambio rapido ha una combinazione unica di caratteristiche. Ha un’esclusiva tecnologia di rilevamento delle perdite e una protezione per prevenire improvvisi cambiamenti di pressione dell’acqua. Questo modello denota la facilità con cui i proprietari di casa possono cambiare i filtri oltre a una lunga durata. È uno dei pochi modelli con la possibilità di scegliere le finiture del rubinetto.

I sistemi di osmosi inversa aiutano con la conservazione dell’acqua poiché eliminano la necessità di mantenere il rubinetto in funzione fino a quando l’acqua non scorre limpida.

FAQ

D. Sono limitato all’utilizzo del rubinetto fornito con il mio sistema di osmosi inversa?
UN.
In alternativa, puoi utilizzare un rubinetto compatibile. Sentiti libero di prenderne uno che corrisponda al resto dell’hardware e dell’arredamento della tua cucina, purché si adatti al resto dei componenti idraulici del lavandino.

Q. Mi sto trasferendo, posso portare il mio sistema di osmosi inversa nella nostra nuova casa?
UN.
Sì. È sufficiente scollegare il sistema e ricollegare la configurazione originale del lavandino. Alcuni produttori hanno persino tutorial di disinstallazione disponibili o il loro servizio clienti può guidarti durante una chiamata. Se sei preoccupato per il foro in più dal rubinetto del sistema, acquista un coperchio del foro del lavandino economico per tapparlo.

D. Posso regolare la temperatura dell’acqua che esce dal rubinetto dell’impianto?
UN.
No. Farà scorrere solo acqua fredda o fredda, poiché non è collegata all’acqua calda. Questi sistemi e componenti sono stati progettati per l’acqua fredda e alcuni produttori affermano che l’acqua calda potrebbe causare danni permanenti.

Vedi anche

Menu